Torna a forumpa.it

Programma congressuale

Torna alla home

  da 14:30 a 15:15

Giustizia metropolitana: strumenti interoperabili per la tutela dei diritti di cittadini e imprese [ ws.08 ]

Sala: Sala 4

Un sistema di giustizia efficiente costituisce un fattore fondamentale per il rafforzamento della coesione sociale e per la competitività e l’attrattività di un territorio. Questo può essere garantito solo attraverso la collaborazione e l’interazione costante tra gli uffici giudiziari e i vari enti pubblici del territorio, anche attraverso il coordinamento dei rispettivi percorsi di trasformazione digitale.

È questo l’obiettivo ultimo del progetto Giustizia metropolitana, promosso dal Comune di Bologna con l’intento di sfruttare le opportunità offerte dal Processo Telematico per rispondere alle esigenze di semplificazione ed efficienza espresse dai propri uffici e dai cittadini/utenti.

Partendo dai risultati ottenuti nell’area metropolitana bolognese, approfondiremo le opportunità legate alla diffusione di approcci e strumenti adottati nell’ambito di questa esperienza di successo.

Per iscriversi all'evento compilare il form cliccando QUI


In collaborazione con

Programma dei lavori

Coordina

Bove
Eleonora Bove Content Manager Area Content Development - FPA

Intervengono

Arata
Castore Arata Ufficio Progetti Interistituzionali - Area Segreteria Generale - Comune di Bologna Biografia

Castore Arata è laureato in Scienze Politiche. Si è specializzato in cooperazione e gestione di progetti di sviluppo in ambito europeo ed internazionale. Nel corso della propria esperienza professionale ha assunto funzioni di staff presso la presidenza della Regione Emilia Romagna e l’ufficio di Gabinetto del Sindaco di Bologna, di cui è stato responsabile. Ha svolto funzioni di coordinatore di progetti city to city cooperation e di institutional building nell’ambito di Eurocities.

Per il Comune di Bologna ha progettato e diretto il progetto “Sportelli comunali per il lavoro” che ha realizzato forme di decentramento sul territorio delle politiche attive per il lavoro.

Dal 2013 è responsabile dell’Ufficio Progetti Interistituzionali che cura i progetti di digital trasformation del Comune di Bologna relativi ai flussi di lavoro fra uffici comunali e Uffici giudiziari.

 

Chiudi

Barca
Elena Barca Dirigente Amministrativa - Tribunale di Bologna Biografia

Elena Barca, nel corso della propria vita professionale (continuativamente ed interamente svoltasi alle dipendenze del Ministero della Giustizia) ha espletato funzioni di gestione/direzione del personale in più Uffici Giudiziari sul territorio nazionale, sia quale Funzionario (in Uffici requirenti e giudicanti del Veneto), sia quale Dirigente Amministrativo (in Uffici giudicanti dell’Emilia Romagna). Ha ricoperto altresì l’incarico di Dirigente Informatico al CISIA della Regione Toscana e di Dirigente con funzioni ispettive negli Uffici giudiziari dell’intero territorio nazionale.

Gli Uffici presso i quali ha svolto il ruolo dirigenziale (tutti connotati da forte scarsità di risorse umane e materiali) sono stati caratterizzati da profondi processi di analisi e cambiamento organizzativo al fine di poter operare con standard di migliore efficacia ed efficienza dei servizi.

In particolare, ha dedicato energie lavorative nella ricerca di soluzioni gestionali innovative nell’organizzazione dei servizi di cancelleria del Tribunale di Bologna, in tutte le parti preparatorie, di sperimentazione e definitivo avvio del Processo Civile telematico. E’ stata fra i promotori di diverse iniziative sui temi organizzativi degli uffici giudiziari volte alla creazione di tavoli di lavoro allargati alle Istituzioni locali, agli Organismi ed Associazioni interessate al buon funzionamento della giustizia sul territorio, quali l’Osservatorio della Giustizia Civile e il “Patto per la Giustizia della Città di Bologna”.

Chiudi

Torna alla home