Torna a forumpa.it

Programma congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 17:00

Verso il PON Metro 2021-2027, riflessioni e nuove opportunità di sviluppo urbano [ co.02 ]

Sala: SPAZIO EVENTI

L’incontro ha l’obiettivo di condividere osservazioni e riflessioni strategiche e tecniche sul ruolo delle città e dello sviluppo urbano in vista del prossimo ciclo di programmazione. A fronte delle esperienze maturate, i protagonisti invitati rifletteranno sui futuri approcci di sviluppo. Cosa abbiamo imparato? Quanto si muove in continuità? Cosa occorre “ritarare” per offrire soluzioni alle città che garantiscano un approccio intelligente, sostenibile ed inclusivo? Queste le domande a cui rispondere attraverso l’esperienza del Pon Metro che si pone come facilitatrice di competenze e animatrice di un network di relazioni e scambio di buone pratiche di sviluppo urbano.

Per iscriversi all'evento compilare il form cliccando QUI

Non puoi venire di persona ad incontrare i protagonisti dell'innovazione sui territori italiani? Puoi comunque interagire con loro in modalità digitale, seguendo la diretta online della presentazione e inviando le tue domande e i tuoi commenti. Per seguire l'evento in modalità digitale iscriviti qui


In collaborazione con

Programma dei lavori

Nuove prospettive di sviluppo urbano

Testa
Paolo Testa Capo ufficio studi - ANCI Biografia

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

Ripensare le città: Il Pon Metro verso il 2021/2027

Martini
Giorgio Martini Autorità di Gestione PON Città Metropolitane 2014-2020 Biografia
Nato a Roma il 14 novembre 1957.
Da agosto 2012 Dirigente della Divisione IV presso la Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria del Dipartimento per le Politiche di Sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico.
Da Luglio 2015, nell’ambito delle competenze della DIvisione IV, ha assunto anche la funzione di Autorità di Gestione del PON CIttà Metropolitane 2014-2020.
 
Precedenti incarichi:
Da giugno 2011 Dirigente della Divisione XI presso la Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria del Dipartimento per le Politiche di Sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico.
Da dicembre 2010 con Decreto del Direttore Generale dell'Ufficio per gli Affari Generali e le Risorse del Ministero dello Sviluppo Economico,
ha assunto ad interim anche la responsabilità del Centro di Responsabilità Programmi Comunitari nell'ambito del quale operano tre Centri di Competenza.
Da agosto 2002 - Dirigente responsabile del Centro di Competenza Politiche di Coesione all'interno della Direzione Centro di Responsabilità Programmi Comunitari dell'Istituto per la Promozione Industriale (IPI), con funzioni di responsabile delle attività per la fornitura di servizi di assistenza tecnica alle amministrazioni pubbliche (in particolare al Ministero dello· Sviluppo economico), in merito alla programmazione, gestione, attuazione, valutazione e controllo di programmi e interventi cofinanziati nell'ambito della politica di coesione dell'Unione Europea.
Il Dipartimento si compone di tre servizi (la cui responsabilità è affidata a "quadri") nel quale lavorano una ventina di unità.
Dal 1996 come funzionario e poi come Quadro presso l’I.P.I. - Istituto per la Promozione Industriale, agenzia tecnica del Ministero dello Sviluppo Economico, specializzata in politiche industriali, incentivi finanziari alle imprese, fondi europei e programmi di cooperazione internazionale.
Da ottobre 1985 IASM -Istituto per l'Assistenza e lo Sviluppo del Mezzogiorno con qualifica di funzionario

Chiudi

La parola ai protagonisti: le città

Moneta
Dario Luigi Moneta Direttore Autorità di Gestione e Monitoraggio Piani - Comune di Milano
Gareri
Raffaele Gareri Capo Dipartimento Trasformazione Digitale - Roma Capitale Biografia
Raffaele Gareri, nato il 21/11/1963.  
Laurea in ingegneria elettronica (1982-1987), presso Università degli studi di Genova – Facoltà di Ingegneria DIST (Dipartimento di Informatica Sistemistica e Telematica) 
Master al SDA Bocconi (2004/2006), come Executive Master in Management degli Enti Locali. 
Da febbraio 1988 a giugno 1995 Dipendente Software Engineer. 
Da giugno 1995 a dicembre 1997 Funzionario Esperto sistemi informativi territoriali - Centro Elaborazione Dati dell'Amministrazione. 
Da ottobre 2009 a dicembre 2012 Presidente del Bureau di ENTO (European Network Training Organisation) che è una NGO del Congresso delle Autorità Regionali  e Locali del Consiglio d’Europa 
Dal 2018 Chairman dell’ Associazione “ The Smart City Association Italy” 
E' stato  Dirigente dell’Area delle Risorse e dello Sviluppo dell’Area Vasta della Provincia di Brescia. 

Chiudi

Marino
Giuseppe Marino Assessore a Pianificazione sostenibile del Territorio, Mobilità e Trasporti, Smart City, Politiche UE e Pon Metro, Politiche Energetiche - Comune di Reggio Calabria
Mattina
Giuseppe Mattina Assessore alla Cittadinanza Solidale, Diritto e Dignità dell'Abitare, Beni Comuni, Partecipazione - Comune di Palermo
Torna alla home